23 dic 2011

IOKOI: quando la musica è davvero Amore


Sono pochi gli artisti che cantando ti toccano l'anima. poche voci vengono ascoltate con il cuore, ma quello di Mara Miccihè è uno di quei rarissimi casi.
Mi riesce davvero difficile pensare che una persona possa essere del tutto indifferente ascoltandola cantare.
Lei la musica ce l'ha nelle vene, la immagino(anzi no l'ho proprio vista) alzarsi al mattino e far colazione con latte e note musicali, fare una doccia di sinfonia, respirare suoni, non riesce proprio a vivere senza....
Con lei la musica prende forma,perchè sa leggerla, scriverla e interpretarla in modo, a mio parere ,eccezionale e unico.
Per capire davvero di cosa sto parlando c'è solo una soluzione, scoprire  IOKOI (anche il nome parla d'amore) , chiudendo gli occhi mettendo le cuffie alle orecchie e lasciandosi trasportare... io i brividi li ho avuti.


12 dic 2011

I Wanna be ...Marilyn

Si chiama " A week with  Marilyn" ed è il film Interpretato da Michelle Williams, Kenneth Branagh, Eddie Redmayne, Dominic Cooper ed Emma Watson, presentato al New York Film Festival il 9 ottobre scorso.
Il  film si basa sui diari di Colin Clark, scritti nel 1957 quando era aiuto regista per il film Il principe e la ballerina, interpretato da Marilyn Monroe e Laurence Olivier. Il film racconta la settimana che la Monroe trascorse in Gran Bretagna per le riprese del film e dei momenti trascorsi in compagnia di Clark, dopo che suo marito, Arthur Miller, con il quale era anche in luna di miele , lasciò il paese.
Una Michelle Williams perfetta e grandiosa nel ruolo della femme fatale più famosa del mondo.





























10 dic 2011

Pipilotti Rist:Parasimpatico, il viaggio dell'anima

Elisabeth Charlotte Rist ,nata a Grabs (CH) nel 1962. Vive e lavora a Zurigo e Sommerset.
Meglio conosciuta come : Pipilotti Rist nome, scelto da bambina,che mette insieme il nomignolo Lotti, diminutivo di Charlotte, e Pippi, da Pippi Calzelunghe, il personaggio di Astrid Lindgren con cui sentiva di avere molto in comune.
Pipilotti è una delle voci più autorevoli e anticonformiste dell’arte di oggi, per lei le immagini video sono la proiezione di desideri ed emozioni, una nuova forma di vita organica che lo spettatore può percepire non solo con gli occhi ma anche e soprattutto con il corpo.
La porta d’accesso ai suoi è la nostra parte emozionale, quella che reagisce in modo involontario agli stimoli che vengono dall’esterno, soprattutto nel suo  ultimo lavoro , Parasimpatico fino al 18 dicembre alla  Fondazione Nicola Trussardi: con il suo tipico senso dell’umorismo fa riferimento a quella branca del sistema nervoso che presiede le funzioni corporee involontarie, che stimolano la quiete, la digestione, il rilassamento, il riposo e l’immagazzinamento di energia.
Non esiste infatti terapia migliore al momento per sciogliere i muscoli e farsi trasportare emotivamente da molteplici sensazioni date dal  susseguirsi di immagini fluttuanti , musiche e profumi.
Se poi on vi siete stancati dell'atmosfera positiva della mostra, arrivate a casa concedetevi Pepperminta, film con il quale l'artista presentato nel 2009 al Festival del Cinema di Venezia, al Festival del Cinema Europeo di Siviglia, all’International Film Festival di Miami, all’International Film Festival di Rotterdam, e nel 2010 al Sundance Film Festival.




























































03 dic 2011

Insomnia # 2

Sprofondo.... Chiudo le palpebre e vengo risucchiata ma non lo reggo.
Troppo buio, troppo silenzio, troppa solitudine.
Risalgo... Apro le palpebre pesanti e vengo catapultata nella solitudine, nel buio nel silenzio ... Ma non lo reggo. Così parlo ,così penso , così ascolto .... Scrivo . Scrivo di me, di te ,di noi , scrivo di chi si annebbia il cervello affogandolo nell alcol, di chi fuma fino ad annebbiare i propri pensieri, di chi consuma un altra notte di sesso scambiando sudori che domani avranno solo un sapore acido.
Della confusione che ho in testa e che leggo nei tuoi occhi,scrivo di qualcosa che so ma della quale domani mi pento .
Scrivo e basta, perché non ho sonno , non ho altro da fare, perché come me ne esistono milioni. Scrivo perché non ci sei.
Scrivo.