31 gen 2009

°Tourist's Day°

...Non c'è cosa più bella di visitare NYC....cosa non vedi in questa città....tutto quello di cui quotidianamente senti o hai sentito parlare è qui!!!
Prima di uscire sono passata dalla pharmacy con Jos e mi sono resa conto di quanto sono assurdi gli Americani....hanno almeno quindicimila tipologie diverse di pillole da banco per tutti i tipi di dolori e per tutto quello che puoi immaginare anche par farti crescere le unghia...ahuahuahuahuuahhuahu.....dopo di che siamo partite alla vota di Tribeca quartiere molto vicino a Soho dove lavoro io...ed abbiamo cominciato a camminare.
Prima tappa:World Trade Centre....non esistono parole per descrivere il vuoto che si prova quando vedi tutto quello "che non c'è"....ancora gli americani si fermano e piangono...molte persone erano li e piangevano....ed io mi sentivo stupida a fotografare una tragedia....qauello che adesso è rimasto li è la stessa cosa che è rimasta nell'animo della gente di qui....vuoto solo vuoto....in ogni caso era tutto chiuso non potevi entrare al centro perchè stanno già preparando l'avvenimento per il prossimo 9/11 annivesary.
Seconda Tappa:World Financial Centre edificio di fronte al world trade centre , dal quale puoi vedere attraverso le splendide vetrate questo ricco e magnifico quartiere nel quale trovi da un lato edifici abitati ed adibiti a uffici e dall'altro lato l'Hudson River che separa Manhattan dal New jersey.All'interno del Financial centre trovi il Winter Garden, chiamto così perchè è un Giardino al chiuso con tanto di palme e panchine e tavolini ma dove puoi ammirare il magnifico spettacolo dei Ferryboat che vanno dalla city al NJ....potete anche provare a fare i temerari come me e fare una lunga passeggiata sul fiume così do poter ammirare da lontano la statua della libertà, ma ....forse è meglio tornarci quando c'è meno freddo =)
Terza Tappa:Wall Street...il cnetro dell'economia(magari una volta dati i tempi che corrono...)
edifici edifici edifici....finestre finestre finestre,....uno dei più vecchi palazzi di NY e il Bull un toro gigante davvero enorme al quale di solito i turisti (inclusa me!!!)usano toccare le enormi balls....(uahuahua)perchè porta fortuna(ricapitolando dovrei essere davvero una donna fortunata dato che ha firenze le ho toccate al cinghiale, a milano ho girato su quelle del toro, a NY ho toccato quelle giganti dell'altro toro!!!).
Infine siamo andate a mangiare in un piccolo ristorante indiano tra la 14st e la 3 avenue quartiere molto giovane, vivissimo...pieno di universitari e artisti.... e dove potete trovare piccoli splendidi negozietti come quello nel quale sono entrata....e nel quale tornerò prima di andare a casa....Cappelli cappelli e solo cappelli....di tutti i tipi tutti fatti a mano...ho perso la testa(ihhiihi)ho cominciato a farmi mille foto con tutti i cappelli e la tipa che mi faceva i complimenti e mi ha dettodi tornare
perchè mi stanno benissimo ed ha voluto che le lasciassi una foto nel pc per il negozio...ahuhahua....
Infine Casa...ma nel tragitto....
Sapete il mondo è davvero piccolo e l'america e piena di italiani, devi sempre stare attento alla lingua che parli perchè qui prima o poi qualcuno ti dice che ha capito!!!
Parlvao con jos riguardo Beppe Grillo, il Ponte di Messina etc etc...lei voleva sapere cosa ne pensassi ed io le stavo spiegando....la ragazza seduta di fornte a noi in metro ascoltava la nostra discussione....ad un tratto dovevo dire la parola Balena in inglese....ihhihihi e non sapevo allora dicevo come una mongoloide Big fish...a Jos Dolphin...ed io no biggerr e lei aaaaa Pesce spada...ahuuhahah ed io Noooo Biggerrrrr real big fish like Pinocchio huahuahuahuhua e la ragazza di fronte comincia a ridere e dice in inglese che capiva èerchè era italiana anche lei....così comicniala discussione:
Questo in ordine cronologico è ciò che è successo: lei vive da quando aveva sei anni qui ma ha tutti i parenti che vivono a Carini(PA) ed i genitori sono di la, scendiamo alla stesa fernmata meravigliate e lei mi dice che abita sulla 64th al 1947....io abito sulla 64th al 1946 insomma l'appartamento di fronte....ahuuahhua lei si chiama Maria(ovviamente...)ed ha due fratelli gemelli che si chiamno Giuseppe e Salvatore(ma va la....sarete mica di torino??)arrivate di fornte casa lei mi chiede che lavoro faccio le spiego che sono una fashion designer e che sto facendo un intrnship da Marc Jacobs, e lei mi dice che disegna accessori ma che per ora lavora da sephora accanto a Prince street, insomma dietro il mio ufficio..huauhahuahu
Non potevamo che scambiarci i numeri di telefono abbraccarci
il punto è sapete cosa mi sono ricordata quando sono arrivata a casa....che io con questa Maria ci ho parlato un ora e mezza da Sephora una settimana fa perchè dovevo comprare una cosa per lavoro e non riuscendomi a spiegare bene e arrivata lei ad aiutarmi dato che parla l'italiano....hahahhauhua
Quanto è piccolo il mondo!!!

°COnFeSsIon Of a ShoPaHoilc°

Quando stavo a Milano un girono in camera mia insieme al "diavolo veste Prada", ho torvato "I love shopping"primo di una serie di miliardi di libri, come io li amo definire, da "corsa in metropolitana",tra cui
  • i love shopping con mia sorella
  • i love shopping in bianco
  • i love shopping a new york
  • i love shopping per il baby

Ovviamente però quando arriva a Manhattan anche na cosa come questa cambia aspetto, ed un libro del genere te lo devi comprare per forza(come ho fatto io)....per tre motivi:
  1. è una lettura semplicissima quindi fai pratica con l'inglese
  2. la locandina del film che uscira il 6 febbraio e il 27 in italia è attaccata a dimensioni mastodontiche ovunque ti giri e la mise indossata dalla protagonista ti piace anche....
  3. ci sono un sacco di termini in inglese all'interno del libro che per una shopaolic come te posso essere solo utili....
In pochissime parole la trama parla di Rebecca Bloomwood una giornalista che lavora per una rivista economica, occupandosi di una rubrica in cui dispensa ai propri lettori consigli sulle possibilità di risparmio e d’investimento sicuri. La sua grande passione è, però, lo shopping. C’è solo un piccolo problema, Becky è una vera è propria shopping-dipendente. Il suo conto è sempre in rosso ed è irrimediabilmente perseguitata dalla banca che le concede crediti e dilazioni. Ma come fare a resistere alle vetrine ? Ogni uscita costituisce un’occasione imperdibile per dare uno sguardo alle novità e per accaparrarsi l’ennesimo cosmetico, l’ennesimo golfino, l’ennesimo paio di scarpe di cui non può proprio fare a meno…(....Vi ricorda qualcuno?!?!?!)
Nel fil la trama è identica al libro a quanto ho capito, leggendo alcune news, ad eccezione della location che come è giusto che sia, non è ambientato a Londra ma a New York...

Nel film la Stilyst è Patricia Field, che come sempre riesce a farm sognare....io adoro questa donna anche se come ha vestito Carrie non vestirà mai nessuna!!!
Ho riportato una sua intervista nella quale parla del primo outfit che si vede all'inizio del film, e ovviamnte il trailer in lingua originale, se qualcuno volesse vederlo in italiano può sempre cercarlo su youtube!!!
Adesso vado al central Park....
Byyyyyyeeeeeeeeeee

P.S.:Ma il Mac rosa come quello suo mi si addice però....magari ci faccio un pensiero....:P


Interview with Patricia Field:


Original Trailer:






30 gen 2009

29 gen 2009

Scrivere è una forma sofisticata di silenzio.









review # 1



CRyStaL CasTLes:
www.myspace.com/crystalcastles
I Crystal Castles sono un gruppo musicale formatosi a Toronto nel dicembre 2003, da Ethan Kath, polistrumentista, e Alice Glass, cantante.la tipologia di musica è tra l'elettronica il chip-tune e l'electro.
Il loro sound assolutamente innovativo è stato descritto come una perfetta fusione di spontaneità ed ispirazione e ha fatto velocemente innamorare la scena musicale d'avanguardia (e i frequentatori di myspace, visto che la loro pagina conta più di 230.000 ascolti)
risulta un solo album uscito appunto nel 2008 che porta lo stesso nome del gruppo, ma sono usciti anche 2 Ep uno dei quali in edizione limitata che è stato venduto in soli tre giorni....
il Pezzo che me li ha fatti davvero piacere è CRIMEWAVE ma tutto l'album è davvero interessante, direi al quanto ipnotizzante...
Molti sostengono di poter ascoltare solo il primo minuto di canzone....in quanto a me consiglio vivamente di fare una visita al loro space....=)




°Haute COutUre-PArIs 2009°

CALENDARIO HAUTE COUTURE PARIGI PRIMAVERA ESTATE 2009

Lunedi 26 gennaio 2009

CHRISTIAN DIOR (14:30)
GIORGIO ARMANI PRIVÉ (19:30)

Martedi 27 gennaio 2009

CHANEL (10:00 e 12:00)
CHRISTIAN LACROIX (15:30)
GIVENCHY (19:00)


Mercoledi 28 gennaio 2009

ELIE SAAB (12:30)
JEAN PAUL GAULTIER (14:30)
VALENTINO (18:30)
ANNE VALÉRIE HASH ( 19:30)
MAISON MARTIN MARGIELA ( 27 e 28 gennaio 2009 dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00 )

E' Parigi la prima tappa per le presentazioni di alta moda, negli scenari più suggestivi della Ville Lumière, i grandi couturiermostrano le loro creazioni per la Primavera/Estate 2009.
il via dunque al massimo della preziosità e del lusso, pezzi unici, lavorazioni sofisticate (e cartellini con mooooooooooolti, mooooooooolti zeri), capi insomma destinati a pochissime.

Ma la crisi si fa sentire anche qui, lo vediamo perchè nelle front row delle sfilate parigine si vedono sempre meno europee e sempre pià indiane, cinesi o russe.
Ma anche perchè come in questa edizione molti stilisti hanno deciso di evitare la costosa messa in scena della sfilata, privilegiando più economiche presentazioni: come per esempio:Maison Martin Margiela,e Maurizio Galante.

La Cina di Armani Privè sta in quei dettagli sartoriali, che si scontrano con la sicurezza di un’allure anni Trenta,



Chanel Haute Couture Paris 2009

Tempi bui, moda chiara... Di bianco vestite, le damine di Chanel sfilano in un’atmosfera altrettanto bianca, senza andare incontro alla monotonia del monocolore, interrotta solo dal nero di alcuni dettagli...

Jean Paul Gaultier Haute Couture Paris 2009

Sono forse gli outfit più sobri che Gaultier manda in passerella, restando fedele alla sua costante voglia di provocazione.La collezione scorre dagli anni Ottanta in poi, con le spalle bene in evidenza, geometriche e rigorose.




Irrefrenabile, come sempre, il genio di John Galliano al servizio di Christian Dior usa una ricetta antirecessione che è quella di far sognare. Con questa collezione, meno teatrale e più concreta del solito, ma pur sempre geniale ci è riuscito.


Crisi o non crisi, Lacroix è sempre Lacroix: fedele a se stesso e al suo credo...in un groviglio di forme e colori mescola il fascino trasgressivo della Belle Epoque e lo spirito ribelle della mademoiselle chic.


L’ispirazione di Elie Saab arriva da lontano, dal Giappone e dalle sue geishe strette dalle cinture obi e dagli incroci dei kimoni.



La collezione di Givency abbandona i toni fetish del black & dark per dedicarsi ad una palette delicata, rifugio di una donna lieve ed eterea che sembra camminare tre metri sopra l’austerity grazie a una passerella cosparsa di petali di rose.

Valentino Haute Couture

Non si può certo dire la sfilata brilli per originalità, è più simile invece ad un esercizio di stile, anche se di altissimo livello: un sapiente collage di stilemi tratti dagli archivi di casa Valentino....con carenza del magico rosso!!!

Adesso....aspetteremo AltaRoma....

28 gen 2009

°BrOoKLyn BriDge & GranDmA's NecKLaCe°

Oggi da lavoro non sono proprio uscita...di solito vado in Midtown, o nell'EastSide, ma oggi niente...il che è meglio dato che fuori era tutto ghiacciato e in più pioveva....
Mi scuso se non vi racconto mai del mio lavoro, ma in fondo è un lavoro nel quale ogni giorno è nuovo e diverso dall'altro....dove ogni cosa che fai è un tassello per costruire quel magico evento che dura solo qualche minuto ma che milioni di persone aspettano con ansia per poter criticarenel bene e nel male....
Sto bene...mi piace e già mi sembra di voler fermare il tempo....afinchè tre mesi durino una vita....
Le amicizie si allargano e a l'ambiente di alvbor è tranquillo....oggi tra una chiacchiera e l'altra tutti mi hanno fatto i complimenti per quello splendido gioiello che avevo appeso al collo....4 fili di perle corallo e perline grigie rosa e bianche....chissà dove lo hai preso? quanto ti sarà costato??....No ha un valore ben più grande...è il regalo che mio nonnoSun(nino)....qualcuno riderà perchè sa che vuol dire...ahhauhauhua...mi ha fatto prima di partire e apparteneva alla mia Nonna...
in ogni caso freddo o no...lavoro o no ...domenica in un'ora libera, sono stata in quel posto in cui tutti vorrebereo andrae almeno una volta nella vita....20 minuti di camminata a piedi da Manhattan a Brooklyn, accanto alla pista ciclabile...tu e mille altri turisti tutti con lo sguardo vero l'alto....tutti con mille diverse macchine fotografiche tutti a scansarsi da i newyorkesi che nel frattempo camminano veloci...
Si dica quel che si voglia...ma è una costruzione a dir poco fantastica...tutti i film che li sono stai girati...quante scene ....drammatiche comiche romantiche....
Grande , grandissimo, vecchio e nuovo, alto, resistente, imponente, vero....insomma tutto quello che immaginate vedendo un film...è la realtà...
P.S.
a titolo informativo ho visto i tombini che fumano....auhuahuahma non mi hnno fatto parua era giorno!!!

27 gen 2009

°FasT FoOd d'Elitè & OrdIne cRomAtIcO°



Ci sono posti nei quali ogni volta che entri ti rilassi....per la musica, gli odori, i colori, o semplicemente perchè sono ben fatti e risalta l'ordine e la pulizia...
Questo vale per DEAN&DE LUCA, cioè che io chiamo il fast food di lusso, e per UNIQLO, il negozio d'abbigliamento seriale...:P
Mi spiego, il primo è un enorme supermercato molto italiano, tanto che qui lomritengo di lusso, con tanto di slaumeria, reparto ortofrutta, pasticceria, forno per il pane e via dicendo insomma tutto....solo che in più ci trovi i vari contenitori con il cibo già pronto ma sempre estremamente fresco....i prezzi sono alti, ma il cibo è davvero buono, soprattutto le zuppe del giorno, e poi appena entri c'è olo musica classica....ad un volume medio....tutto estremamente lucido e pulito...sembr una gioielleria....solo che se compri pasta italiana un pacco da 500 gr. costa 8.00 $....huauhahuhua ma che pretendo...siamo i migliori no?!?!?
E poi c'è uniqlo, paradiso della semplicità e del colore....studiato in modo perfetto dove trovi tutto senza stampe o tagli starni o applicazioni,....niente...smeplicità allo stato puro, in mille varianti di colori....ma è inutile che sto qui a dirvi ....vi linko i siti e vi mando due images....see youuuuu


http://www.deandeluca.com/

http://www.uniqlo.com/us/

26 gen 2009

°Anche QuEStA è NeW York°

°Per Voi Che Tanto Mi Amate°

...io non so quanto sarà importante perme tutto questo un giorno, ma sono sicura che mi segnerà parecchio, ma c'è una cosa su tutte che vorrei fare adesso ed è quella di potervi abbracciare tutti forte, perchè ogni giorno mi sostenete, e sapere che voi, alle più di me credet in quello che sto facendo, mi da la carica....
Quando sento che mi dite:"mi emoziono se penso che sei li, ti invidio per quello che fai, sono con te,o altri discorsi che non sto qui a scrivere ma che ognuno di voi mi fa ogni giorno....allora....questa cosa prende sempre più forma si trasforma e acquista sempre più valore....
Un bacio a tutti e grazie per essere un pò Miei!!!



questa è per voi :P(vi fotografo nella mia testa!!!)

25 gen 2009

°PArtY SuPeR BowL & LaVoro°

...L'attesa per il super bowl, qui è già cominciata da un pò....insomma è un pò come quando da noi arrivano i mondiali di calcio, si parla solo di quello, si vive di quello,insomma hanno quasi dimenticato l'elezioni del neo presidente...hehhe...Il countdown è cominciato è il 2 febbraio tutti saranno incollati alla tv a gurdarlo....anche noi ovviamente in ufficio con un mega schermo di ultima generazione, mentre lavoreremo guarderemo(guarderanno)questo evento impossibile da perdere...
Si perchè ormai in attesa del Fashion show(16 febbraio ore 8.00 pm)non esistono sabati domeniche notti o mattinate, si lavora, si lavora e basta....devo ringraziare che mimandano fuori a fare alcune commissioni, mi dimenticavo di vedere manhattan...hauhauhahu, ma in fondo va bene così, anzi benissimo, il lavoro mi piace quindi anche se sento la stanchezza, so non esistono altri motivi per i quali sono qui, quindi va bene ache staccare alle due di notte.
Poi se come venerdì sera appena finisci di lavorare ti organizzi per andare ad un party di gameboy music, scopri che non c'è più e ti ritrovi a far festa in un party privato al centro di manhattan....be è ancora meglio:)...
Si perchè qui l'alternativa ce l'hai sempre...bevi una birra fuori, magari seduta nello stesso locale dove meg rayn ha simulato un orgasmo in Herry ti presento Sally(mi sono emozionata quando ci sono entrata....)ti senti con un pò di amici e poi....party di qua party di la....non male insomma, divertente, peccato che alle quattro nel pino delle mie capacità fisiche e mentali ero già a letto con i pensiero che l'indomani avrei dovuto lavorare!!!
In ogni caso ero preparata...la prima persona che ho incontrato per strada il primo giorno di lavoro mi ha detto :.....Italia....amazing....but...italians work for live, neyorker live for work!!!!
e va be....
in ogni caso...msg per carli che mi legge sempre....non ho trovato ninete nella mail....bacissimi
keep in touch
Mia

21 gen 2009

°ShopAoLiC&TomAto BreAd°

...La sensazione di lavorare per due notti di fila, fino a tardi, all'ottavo pianno di un palazzo nel quartiere più prestigioso di Manhattan(soho), per uno dei tuoi stilisti preferiti, mentre fuori nevica, finire ed andare a casa con una macchina lussuosa pagata dall'azienda, non credo sia una cosa descrivibile....so solo che è magnifico....e ti senti come se non ti stesse accadendo..quasi non sentissi stanchezza...
Ci sono cose in questa città alle quali non puoi rinunciare, come un caffe con doppio caramello bollente e un bagel per colazione....fare window shopping tutti i giorni perchè tu non hai tempo per comprare e permetterti qualche piccolo acquisto dato che i saldi durano fino a qualche settimana....
=)=)=)
Ad esempio un loaf of tomato bread,che è un pane morbido, tipo un grosso plumacke al pomodoro, ma dolcissimo da gustare caldo con il burro sopra....ovviamente non è una specialità, l'ho scoperto io allo Spring Street natural restaurant(sotto l'ufficio) e l'ho comporato per Jos e Olivia.
Ma se il cibo non basta, allora puoi sempre farti un piccolo regalino....buona notteeeeeeee
:P

20 gen 2009

°InAuGuRaL BaLL°

Certo che non esiste posto migliore di questo per capire quanto un americano viva per il proprio Presidente....non esiste negozio bar ristorante, abito cibo bevanda, strada marciapiede via, persona animale o cosa che oggi, Obama non abbia raggiunto....
E ovviamente ognuno deve dire la sua....magvari anche sui tanto attesi abiti indossati dalla già tanto amata first lady....
C'è chi vocifera che abbia ottime possiilità di divenire la nuova Jackie Kennedy, ma secondo il mio parere ci sono alcune sottigliezze che devono essere riviste....
Certo è che gli stilisti americani sperano tanto in lei, e nelle sue scelte così da potersi mettere in vista e far restare i loro nomi nella storia così come è accaduto per i Signori Italiani.
....discutibile....
L'abito( by Isabel Toledo, cuba) scelto nel giorno dell'inaugural day, non è del tutto sbagliato,le linee pulite, con tagli semplici sono azzeccate ed anche il colore limegrass, anche se forse lo avrei fatto qualche tono più forte...giusto un pizzico;no al tessuto che avreiscelto sicuramente meno elaborato, quindi più sobrio e non impegnativo...da giorno insomma.
Ottima scelta per guanti(J. Crew )e scarpe(Jimmy Choo), soprattutto per l'accostamento di colori tra abito e accessorio;ma come ogni firt lady che si rispetti era d'obbligo un cappellino, piccolo, elegante sobrio...
E come per Jackie, per il primo ballo presidenziale....ovviamente lungo, ovviamente bianco, che per valorizzare l'incarnato va benissimo e poi è sempre molto elgante, ma non so se è stata ben consigliate dallo stilista in quanto alla linea....L'abito(Jason Wu)dalla vita in giù va ad allargarsi ed essendo estremamente lungo ha imedito alla First di muoversi elegantemente....Premesso il mio amore nei confronti di questa donna, trovo che sia poco leggera nel muoversi, quindi un abito del genre no l'ha aiutata, anche sotto il punto di vista dello senllire la linea;infatti un taglio che avesse pronunciato meno i faicnhi o che li avesse del tutto esasperati lasciando totalmente nude le spalle che sono già molto importanti in Michelle, forse sarebbe andato meglio.
Delizioso e come sempre azzeccato il look delle bambine Malia Obama, 10, Sasha, 7, (J. Crew's kids' line, Crewcuts), Tagli infantili ma eleganti, particolari e spiritosi i colori che spezzano con il taglio calssico dei cappottini, ideale l'abbinamento di guantini e sciarpetta.
che dire...è andata, ma per raggiungere il posto di Ms. Jackie, il percorso è arduo e lungo...
Nel frattempo , premio all'originalità, per il cappelo di Aretha Franklin...

18 gen 2009

°WELcomE to MoMa°


....Credo non ci sono parole per descrivere un 'esperienza come quella di visitare il MOMA(museum of modern art)...soprattutto se anzichè pagare 20$ a testa tu e la tua amica avete il culo di beccare un tessera studenti e un biglitto gratis regalato improvvisamente da una sconosciuta e pagate quindi solo 6$ a testa....(io e chelsea non volevamo crederci)
Fondato nel 1929, a partire dall'innovativa arte euopea degli anni 188o la collezione comprende opere ineguagliate appartenenti ad ogni periodo successivo alla cultura visiva fino ai giorni nostri, includendo forme squisitamente moderne quali il cinema ed il design industriale, in aggiunta a strumenti espressivi più tradizionali.La collezione, attualmente comprende circa 150.000 opere tra le quali:
3.600 quadri e sculture tra il 5-4 piano, ma anche sculture nel sculpture garden.
10.000 disegni a carboncino matita acquerelli etc al terzo piano
1.200 video e lavori mediali realizzati dagli anni 60 ad oggi al seocndo piano
22.00o filmati che abbracciano tutti i periodi e generi di oltre un secolo di cinema, che vengono proiettati in base ad un preciso programma
28.000 opere di architettura e design al terzo piano.
25.000 lavori fotografici al terzo piano
53.000 stampe e libri illustrati al seocondo piano....
questi sono i numeri....
al primo e sesto piano di solito si svolgono le mostre temporanee.
Al momento c'era una importante retrospettiva dedicata al lavoro di Marlene Dumas intitolata “Measuring Your Own Grave”. La mostra, esibiva circa 70 dipinti e 35 disegni, iniziando dalle prime opere mature dell’artista degli anni Settanta fino ad oggi, che hanno portato alla pubblica attenzione tematiche rilevanti e controverse riguardanti la razza, la sessualità e l’identità sociale.
ho pensato molto a Vittoria guardando quest'artista....
Tra gli artisti nomi come:
Cèzanne, Matisse, Mondrian, Brancusi, Boccioni, Chagall, Dali, Duchamp,Giacometti, Van gogh, Kandisky, Magritte, Mirò, Monet, Picasso, Rousseau, Johns, De chirico, Lichtenstein, Oldenburg, Pollock, Rauschenberg, Warhol....e se ne dimentico alcuni e solo perchè erano troppi....
Inoltre c'era una mostra : Vik Muniz on Artist's choice, Rebus.Questa mostra vede circa 80 opere di scultura, fotografia, pittura, stampe, disegni, video e oggetti di design, selezionati e installati dall’artista in una sequenza narrativa per creare sorprendenti giustapposizioni e nuovi significati.
Infine....dopo avere passato oltre due ore in piedi a osservare tutta quella meraviglia vista solo sui libri, puoi semopre decidere di andare nello spazio al primo piano, un atrio grande più di 200 mt quadri con le paretti dove vengono priettate immagini e video di natura acqua, alberi fiorni animali parti del corpo nude....con una musica e delle lui leggerissime....ed un divano circolare enorme dove entrano più di duecento persone dove tutti stano sdraiati senza scarpe...sembra l'oppio's room con viaggio integrato:Puhuhuhuhuh
un pò di foto per deliziare i vostri occhi...
Peace